Raddoppio linea ferroviaria Pescara-Roma, istituita una commissione speciale in seno al Consiglio Comunale

Riunione dell'assise civica di lunedì 24 gennaio

Data di pubblicazione:
25 Gennaio 2022
Raddoppio linea ferroviaria Pescara-Roma, istituita una commissione speciale in seno al Consiglio Comunale

Proseguono le azioni dell’Amministrazione Comunale di Manoppello per chiedere la modifica del progetto di raddoppio del tracciato ferroviario che taglierebbe la città in due, con grosse ripercussioni in termini di sicurezza e vivibilità per i cittadini.

Su proposta del sindaco Giorgio De Luca, e a seguito di un lavoro di concertazione (avviato nei giorni passati e conclusosi in aula) che ha visto lavorare insieme maggioranza ed opposizione; è stata istituita ieri, lunedì 24 gennaio, nel corso dell’assise civica, una commissione consiliare speciale, ai sensi dell’art. 21/c. 1 Statuto Comunale.

Il nuovo organismo temporaneo con “finalità di indagine, inchiesta e di studio, sul PFTE presentato da RFI riguardante il progetto 0388 lotto 1 (Brecciarola – Manoppello Scalo) e lotto 2 (Manoppello Scalo – Alanno)” analizzerà le problematiche legate alla realizzazione del progetto, metterà a sistema tutte le informazioni disponibili sul progetto, lavorerà in sinergia con le altre commissioni consiliari, si relazionerà con il neonato comitato intercomunale Comferr e più in generale con la cittadinanza, parteciperà a riunioni ed incontri sul tema.

Della Commissione faranno parte per la maggioranza i consiglieri Giulia De Lellis, Davide Iezzi, Roberto D’Emilio e Giuseppe Di Nardo; per la minoranza ci saranno Barbara Toppi e Stefano Mancini. L’organismo che si riunirà nei prossimi giorni eleggerà al suo interno il presidente tra i menbbri del gruppo di maggioranza Uniti per Manoppello; mentre il vicepresidente sarà scelto fra i membri della compagine di opposizione Manoppello L’Alternativa.

Il Consiglio ha poi stabilito che la Commissione si avvarrà del supporto di un organo tecnico di cui faranno parte il responsabile comunale del settore Urbanistica Massimo D’Angelo, il consulente legale del Comune Maurizio Minichilli e due tecnici esperti uno nominato per la maggioranza, l’altro dell’opposizione.

A prendere parte alle riunioni della Commissione sarà invitato anche il presidente del comitato intercomunale Comferr Antonio Bianchi. “Prosegue il nostro impegno in seno all’assise civica con gli strumenti consentiti dalle norme e fuori dal Comune, attraverso un lavoro trasversale che coinvolge enti locali e sovracomunali, ad ogni livello e di ogni colore politico - ha detto il primo cittadino De Luca – Continuo a sostenere, come fra l’altro comunicato ripetutamente a Rfi e alle autorità competenti, che il raddoppio ferroviario va fatto, che è importantissimo, ma che il tracciato deve essere spostato all’Interporto, per il quale tra l’altro già esiste una linea di raccordo. No alle demolizioni allo Scalo, non ad un progetto che divide la nostra città con conseguenti problemi ambientali, sociali, economici e di sicurezza. Sì al raddoppio della ferrovia ma ascoltando le esigenze dei Comuni”. Nel corso dell’assise civica di ieri sono state votate all’unanimità la delibera di approvazione in variante al Prg che consentirà la costruzione di una Casa funeraria a Manoppello Scalo e la mozione dell’opposizione per l’acquisto di foto trappole per contrastare il diffuso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 03 Febbraio 2022