Si è spento a 103 anni, Giuseppe Colalongo, conosciuto da tutti come Giose

Manoppello saluta il suo concittadino più longevo

Data:
06 Maggio 2021
Immagine non trovata

Manoppello saluta il suo concittadino più longevo. Si è spento, oggi, giovedì 6 maggio, Giuseppe Colalongo, che, il 9 aprile scorso, aveva raggiunto il traguardo dei 103 anni. Conosciuto da tutti come Giose, l’autosufficiente nonnino, cosciente e lucido fino all’ultimo, nonostante i problemi di salute che nelle ultime settimane l’avevano costretto a letto, è venuto a mancare nella sua casa di via Dei Colli, a Manoppello, dove viveva con il figlio Santino e la sua famiglia.

 “L’Amministrazione Comunale si stringe con affetto intorno alla famiglia del caro Giose, il nostro concittadino più anziano che ha avuto la fortuna di vivere a lungo ed in serenità, sempre circondato da tenerezza ed amore – ha detto il sindaco Giorgio De Luca – Grande lavoratore, cittadino modello, testimone di un’epoca; lo avevamo incontrato l’ultima volta, alcuni mesi fa, a dicembre scorso, trovandolo lucido, gioviale ed appassionato della vita”.

Nato a Connesville, negli Stati Uniti, il 9 aprile del 1918, il nonno ultracentenario caro a Manoppello ha vissuto un’esistenza piena, attraversando un lungo secolo di grandi cambiamenti, sempre circondato dall’affetto della famiglia costruita con la moglie Maria.

Ai figli Santino e Rosetta, ai nipoti e ai familiari va il messaggio di cordoglio di tutta l’Amministrazione Comunale.

Vogliamo ricordarlo sempre gioioso e cordiale con tre immagini: una scattata a dicembre del 2020 in occasione degli auguri di Natale ed altre due che lo ritraggono nel giorno della festa per le sue cento candeline.

Ciao nonno Giose, resterai un prezioso patrimonio della nostra comunità.

Ultimo aggiornamento

Martedi 25 Maggio 2021