Tornerà a nuova vita la casa di terra cruda di Santa Maria Arabona

Presto i lavori di riqualificazione del caratteristico edificio rurale

Data:
23 Aprile 2021
Immagine non trovata

Tornerà a nuova vita la casa di terra cruda di Santa Maria Arabona.

Si è svolto stamane, venerdì 23 aprile, il sopralluogo del Comune con l’impresa vincitrice dell’appalto bandito dalla Provincia per la riqualificazione delle antiche costruzioni che si diffusero nel secolo scorso, quando si verificò un notevole frazionamento dell’unità poderale classica che moltiplicò la domanda di case coloniche.

L’edificio di Manoppello, di proprietà privata, in comodato d’uso gratuito per venti anni al Comune, sarà ristrutturato, come altre case di terra del Pescarese, con i fondi del Masterplan destinati al progetto “Di terra e di pietra”, assegnati alla Provincia di Pescara per la riqualificazione e la rivitalizzazione dei tesori di terra cruda e dei tholos.

Una volta ultimati i lavori, questo caratteristico immobile di Santa Maria Arabona, posto in un’area strategica e dal grande fascino storico, architettonico e naturalistico di Manoppello, continuerà a vivere nella sua nuova veste di attrattore turistico e a raccontare l’identità e la storia del territorio.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 23 Aprile 2021