Buoni alimentari per 73 famiglie di Manoppello che andranno spesi negli esercizi commerciali della città entro il 30 maggio

È terminata la consegna dei voucher per l’acquisto di beni di prima necessità destinati alle famiglie in difficoltà a causa del protrarsi dell’emergenza Covid-19.

Data:
02 Aprile 2021
Immagine non trovata

È terminata la consegna dei buoni spesa per l’acquisto di beni di prima necessità destinati alle famiglie in difficoltà a causa del protrarsi dell’emergenza Covid-19. Sono in tutto 73 i nuclei familiari di Manoppello che hanno beneficiato degli aiuti per un totale di 27.100 euro circa e che potranno spendere fino al 30 maggio buoni che vanno da un minimo di €180 (per nuclei con 1 componente) a un massimo di €660 (per nuclei con 6 o più componenti).

 

Sulla base dell’avviso pubblicato dal Comune, scaduto il 28 marzo, sono arrivate 109 domande, mentre sono 73 i nuclei aventi diritto che potranno utilizzare i buoni spesa negli esercizi commerciali del territorio di Manoppello. Un beneficio “doppio” dunque, che, se da un lato sostiene famiglie in difficoltà finanziaria a causa dell'emergenza sanitaria, dall’altro favorisce anche il commercio cittadino. Sono numerosi, infatti, i punti vendita che, con una manifestazione di interesse, hanno aderito alla richiesta del Comune di spendere i buoni pasto presso le proprie attività commerciali.

 

“Grazie all'impegno dell'Amministrazione e dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune, che ringraziamo per la costanza e la dedizione mostrati in questo difficile anno di emergenza sanitaria e per il lavoro importante che continuano a svolgere ogni giorno – hanno detto il sindaco Giorgio De Luca e l’assessore ai Servizi Sociali Giulia De Lellis –, siamo riusciti a consegnare i buoni spesa prima di Pasqua fornendo un aiuto concreto a chi si trova in difficoltà”.

Per la distribuzione è stato riproposto il sistema già attuato con il ritiro su appuntamento nelle sedi comunali di Manoppello Centro Urbano e di Manoppello Scalo.

 

Dall’inizio della pandemia a Manoppello sono stati pubblicati quattro avvisi per la solidarietà alimentare ed erogata una somma complessiva di circa 128 mila euro derivanti per lo più da somme stanziate dallo Stato, ma anche da fondi previsti nel bilancio del Comune e da economie derivanti da particolari sconti di cui si sono fatti promotori gli esercizi commerciali di Manoppello coinvolti.

Sono in consegna in queste ore anche 18 pacchi per famiglie gravemente indigenti che contengono vari generi alimentari e confezioni i di pasta secca da grano italiano donata da Coldiretti.

Ultimo aggiornamento

Martedi 25 Maggio 2021