Pacchi alimentari in dono ai 540 ultraottantenni della città

“L’anno che abbiamo appena trascorso è stato un anno particolarmente difficile – si legge nella lettera firmata dal sindaco e dall’Amministrazione comunale che accompagna il pacco - Questa emergenza sanitaria ha profondamente minato i nostri affetti, le nostre relazioni e le nostre abitudini. In questo periodo in cui il distanziamento fisico ci priva di abbracci e strette di mano, vorremmo che arrivasse a voi, agli ultraottantenni del nostro Comune, la gioia di un dono inatteso”.

Data:
21 Dicembre 2020
Immagine non trovata

Un dono inatteso per augurare Buon Natale a chi rappresenta la memoria storica della comunità. È partita nel fine settimana la consegna di pacchi alimentari recapitati dal Comune ai 540 ultraottantenni di Manoppello. A dare il via alla distribuzione, il primo cittadino Giorgio De Luca che si è recato nelle case dei tre ultracentenari della città. Giuseppe Colalongo di 102 anni e Livia Zappacosta e Cesira Breda entrambe di 101 anni hanno accolto il primo cittadino con sorrisi e stupore, ringraziando per il gradito ed inaspettato pensiero. I primi 190 pacchi dono, che contengono beni alimentari natalizi, sono già arrivati nelle case dei nonnini manoppellesi, i restanti saranno recapitati nei prossimi giorni.

“L’anno che abbiamo appena trascorso è stato un anno particolarmente difficile – si legge nella lettera firmata dal sindaco e dall’Amministrazione comunale che accompagna il pacco - Questa emergenza sanitaria ha profondamente minato i nostri affetti, le nostre relazioni e le nostre abitudini. In questo periodo in cui il distanziamento fisico ci priva di abbracci e strette di mano, vorremmo che arrivasse a voi, agli ultraottantenni del nostro Comune, la gioia di un dono inatteso”.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 11 Gennaio 2021