Pronto il manto in erba sintetica allo stadio comunale “Valerio Zappacosta”

Dopo la realizzazione del manto in erba sintetica sul campo di gioco è stato riconsegnato al Comune di Manoppello lo stadio comunale “Valerio Zappacosta”. La restituzione anticipata dell’impianto sportivo di via Fosso Lupi è avvenuta nei giorni scorsi in via anticipata e l’opera pubblica è in attesa del collaudo definitivo da parte della Lega Nazionale Dilettanti.

Data:
11 Novembre 2020
Immagine non trovata

Dopo la realizzazione del manto in erba sintetica sul campo di gioco è stato riconsegnato al Comune di Manoppello lo stadio comunale “Valerio Zappacosta”. La restituzione anticipata dell’impianto sportivo di via Fosso Lupi è avvenuta nei giorni scorsi in via anticipata e l’opera pubblica è in attesa del collaudo definitivo da parte della Lega Nazionale Dilettanti. I lavori avviati nel 2018, con un investimento di circa 600mila euro stanziati dal Credito sportivo, hanno permesso di riqualificare la struttura sportiva con la posa in opera del manto in erba sintetica e il completo rifacimento della recinzione del campo di gioco. “Portiamo a compimento il primo e secondo lotto di un intervento atteso da tempo – hanno spiegato il sindaco Giorgio De Luca e il vicesindaco ed assessore allo Sport Melania Palmisano - non solo dai giocatori e dagli sportivi ma da tutta la nostra comunità. Si tratta di uno dei campi più belli della provincia, col manto in erba sintetica ed in posizione strategica sul territorio, che in tanti ci invidiano, a cui si aggiunge un progetto integrativo che prevede un ulteriore intervento di riqualificazione”.

Sono, infatt,i previsti ulteriori lavori sugli edifici adibiti a spogliatoio e nell’area tribune, la sistemazione del parcheggio esterno e la realizzazione della strada di accesso all’impianto completa di illuminazione e di altre opere complementari.

“Si tratta di ulteriori interventi ­– hanno spiegato De Luca e Palmisano – che scaturiscono dalla necessità di dare completa funzionalità all’impianto con interventi coerenti con le disposizioni stabilite dalla Lega Nazionale Dilettanti necessarie allo svolgimento delle partite”. Nello specifico il progetto integrativo prevede, con una spesa integrativa di 200mila euro, finanziata con fondi comunali attraverso un mutuo della Cassa Depositi e Prestiti, la sistemazione della strada di accesso all’impianto completa di illuminazione, dell’area prospicente il fabbricato B e delle tribune, l’intervento di manutenzione sullo spogliatoio, i lavori sull’area parcheggio, la realizzazione delle protezioni antinfortunistiche, l’efficientamento delle caldaie che saranno alimentate con il solare termico e dell’impianto idrico.

“Una volta ultimato il progetto integrativo sarà possibile concludere l’opera – hanno concluso De Luca e Palmisano – e restituire alla cittadinanza un impianto perfettamente fruibile e a norma alle società sportive e all’intera cittadinanza”.

Ultimo aggiornamento

Martedi 24 Novembre 2020