Giorno dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate"

Il 4 novembre ricorre l’anniversario della fine della Grande Guerra. Militari e civili, insieme, si impegnarono per il comune obiettivo della definitiva unificazione del nostro Paese. Come avvenne allora, oggi donne e uomini che prestano servizio nelle Forze Armate lo fanno con dedizione e onore.

Data:
04 Novembre 2020
Immagine non trovata

Si celebra oggi in in Italia, il 4 novembre, “Giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”.

Una commemorazione si è svolta anche Manoppello con la sobrietà che comporta il particolare e difficile momento storico che stiamo vivendo (come peraltro indicato dalla Prefettura di Pescara), senza manifestazioni di piazza, ma deponendo, comunque, le corone d’alloro davanti ai Monumenti ai Caduti di tutte le guerre.

Il Sindaco Giorgio De Luca e l’Amministrazione Comunale, facendo proprie le parole del Presidente della Repubblica e condividendole con l’intera cittadinanza, colgono l’occasione per ringraziare tutte le Forze Armate che operano sul nostro territorio e la Protezione Civile - Gruppi locali dell’Associazione Nazionale Alpini di Santa Maria Arabona e Manoppello Centro Urbano per la presenza e il valido supporto soprattutto in questi difficili e lunghi mesi di emergenza sanitaria.

“Il 4 novembre ricorre l’anniversario della fine della Grande Guerra. Militari e civili, insieme, si impegnarono per il comune obiettivo della definitiva unificazione del nostro Paese. Come avvenne allora, oggi donne e uomini che prestano servizio nelle Forze Armate lo fanno con dedizione e onore. Lo apprezziamo – ha detto il Presidente Sergio Mattarella nel suo messaggio alla Nazione - in un momento particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria: ancora una volta le Forze Armate manifestano senso di responsabilità e spirito di servizio a favore della coesione nazionale. [….]. Le Forze Armate, forti di una lunga storia - che si identifica con quella d’Italia - si confermano strumento che contribuisce instancabilmente alla difesa e alla sicurezza della Repubblica e al rafforzamento del ruolo significativo assolto dall’Italia nel contesto internazionale per la pace e la collaborazione, in coerenza con i principi della nostra Costituzione. [….] Viva le Forze Armate, viva la Repubblica!”.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 23 Novembre 2020