Recupero funzionale del complesso turistico-religioso della Basilica Volto Santo

Lavori in corso

Data di pubblicazione:
10 Maggio 2022
Recupero funzionale del complesso turistico-religioso della Basilica Volto Santo

Un importante intervento di riqualificazione realizzato dalla Provincia di Pescara grazie a due milioni di euro di fondi Masterplan, a cui si aggiungerà anche un finanziamento del Comune, sta interessando la Basilica del Volto Santo di Manoppello. Si tratta di un cantiere complesso che si sviluppa su circa 1, 5 km in un’area su cui non si interviene da decenni, i cui lavori, in questa fase storica, risentono anche delle conseguenze del conflitto in Ucraina per le difficoltà di approvvigionamento di alcune materie prime.

Oggi, martedì 10 maggio, il sindaco Giorgio De Luca ha incontrato il progettista e direttore dei lavori Alessandro Iezzi e il coordinatore della sicurezza Fabiola Speranza, oltre al responsabile di cantiere Massimiliano Paolucci per una ricognizione degli interventi alla vigilia delle prossime festività del Volto Santo.

I tecnici hanno spiegato che i lavori per il recupero funzionale del complesso turistico, di fatto avviati a gennaio 2022, hanno subito uno stop dal 19 aprile scorso e che è in corso una variante tecnica che, alla luce delle migliorie offerte, permetterà di ottimizzare il progetto.

La ripresa dei lavori è fissata subito dopo le festività del Volto Santo in programma dal 13 al 16 maggio.

“La virtù della pazienza non è per tutti. A chi ama accendere il fuoco della polemica ricordo, con simpatia, che al Volto Santo si sta intervenendo con investimenti strutturali importanti – dice il sindaco Giorgio De Luca – e che le opere pubbliche hanno una loro complessità dettata da un insieme di fattori. I lavori riprenderanno dopo uno stop tecnico di alcune settimane e Manoppello sarà sempre più bella. Una volta concluso l’intervento di questo primo lotto, la Basilica del Volto Santo – aggiunge De Luca - potrà contare su un’area funzionale, urbanisticamente interessante e certamente più adatta all’accoglienza di pellegrini e turisti”.   

 

Cuore del progetto, una grande area pedonale, pavimentata ed arricchita di elementi urbanistici. Nuovo verde pubblico andrà a definire percorsi e aree dedicate e saranno totalmente riqualificati la strada di accesso alla Basilica e i marciapiedi della Via Crucis, con particolare attenzione all’aspetto dell’accessibilità e della sicurezza stradale. Sarà inoltre riorganizzata l’ampia area di sosta per veicoli e pullman e verranno collocati box in legno che potranno ospitare piccole attività per la vendita di tipicità del territorio. Il progetto di riqualificazione di una delle mete di turismo religioso più conosciute ed amate d’Abruzzo prevede anche una diversa organizzazione degli spazi, studiata per accentuare il carattere spirituale dei luoghi e l’introduzione di un nuovo verde pubblico, oggi carente, che andrà a definire percorsi e aree dedicate.

Ultimo aggiornamento

Martedi 13 Settembre 2022