Le piante nella cultura popolare | Iniziativa della Fondazione FOGI in collaborazione con il Comune

Giovedì 31 marzo a Manoppello

Data di pubblicazione:
29 Marzo 2022
Le piante nella cultura popolare | Iniziativa della Fondazione FOGI in collaborazione con il Comune

Alimentazione e salute a partire dalla conoscenza della funzione terapeutica degli alimenti. È in programma giovedì 31 marzo (ore 16,00) a Manoppello nella sede del Circolo Pensionati il seminario “Le piante nella cultura popolare” promosso da Fogi Onlus, la Fondazione Santa Rita che si occupa di ricerca e studio dei tumori del tubo gastroenterico, fegato e pancreas.

Tappa del progetto itinerante “Scegliamo di nutrire la salute”, l’incontro di Manoppello, uno dei 20 appuntamenti previsti in tutta la regione, vedrà la partecipazione del professor Luigi Menghini, ordinario di Biologia Farmaceutica all’Università Gabriele d’Annunzio Chieti-Pescara. Obiettivo del seminario, a ingresso libero: veicolare il messaggio dell’importanza di un sano stile di vita e di una corretta alimentazione come strategia primaria per favorire il benessere.  

“Un approccio nutrizionale corretto è fondamentale per la prevenzione dei tumori, soprattutto durante il periodo di trattamento chemioterapico e radioterapico. Scelte nutrizionali adeguate – ha spiegato il presidente di Fogi Onlus Ermanno Alfonsi - sono importantissime negli stadi avanzati di tumore quando è possibile che la persona perda molto peso. L’alimento è un farmaco a tutti gli effetti, e come tale va saputo usare soprattutto quando accompagna terapie mediche”.
 

“Mi sento di ringraziare la Regione Abruzzo - ha aggiunto Giulia De Lellis, assessore alle Politiche Sociali di Manoppello, Comune capofila Ecad 17 e membro del Cda della fondazione Fogi - per il finanziamento concesso a sostegno del progetto. Si tratta di un’azione capillare di informazione e sensibilizzazione nel territorio sull’alimentazione e sulla nutrizione, e in particolare nei Comuni del nostro ambito sociale Montagna Pescarese, Ecad 17, che ha aderito alla fondazione nel 2019. Il Cda di Fogi Onlus, di cui mi onoro di far parte, sta lavorando a varie idee progettuali a sostegno della ricerca e della sanità della nostra zona. L’augurio è che questo sia solo il primo progetto di una lunga serie”.

Ultimo aggiornamento

Martedi 29 Marzo 2022