Integrazione della comunità straniera

L’assessore chiede la modifica del regolamento della Commissione comunale di Parità

Data di pubblicazione:
15 Febbraio 2022
Integrazione della comunità straniera

Assicurare una reale integrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri anche attraverso la modifica del regolamento comunale della Commissione Parità e Pari opportunità che stabilisca l’elezione del membro straniero contestualmente a quella di tutti gli altri componenti dell’organismo.

Con una nota indirizzata a Roberto D’Emilio, presidente della Commissione Statuto e Regolamenti del Comune di Manoppello, e, per conoscenza al sindaco Giorgio De Luca e alla presidente della Commissione Parità Ilario; l’assessore alle Pari opportunità Giulia De Lellis ha chiesto di prendere in esame la possibilità di rimuovere una specifica dicitura che prevede, ad oggi, di nominare “1 membro scelto tra i cittadini stranieri residenti sul territorio comunale da almeno 5 anni, nominato dal Consiglio Comunale, anche successivamente alla costituzione della Commissione stessa”.

La richiesta di modifica del regolamento comunale che, ricordo, è stato approvato nel 2008ha spiegato l’assessore Giulia De Lellis – nasce da un’esigenza a mio avviso non formale ma sostanziale. Per assicurare la parità di etnia, che è uno degli scopi della Commissione Parità, bisogna a mio avviso partire dalla nomina stessa del membro straniero non derubricandola ad un momento secondario. Ecco perché ho chiesto alla Commissione Statuto e Regolamenti di prevedere che la nomina del membro scelto tra i cittadini stranieri sia contestuale a quella degli altri membri e, dunque, di rimuovere dall’art. 3 comma 1 lettera c) l’espressione: “nominato dal Consiglio Comunale, anche successivamente alla costituzione della Commissione stessa”. Tale modifica – ha fatto notare ancora De Lellis – permetterà, inoltre, alla commissione di Parità di lavorare sin da subito ed essere dunque operativa subito dopo la prima seduta di insediamento”. Si tratta di una semplice modifica - scrive ancora l’assessore delegata - che non potrà avere valenza retroattiva ma che rappresenterà, ne sono certa, un passo avanti nelle finalità la Commissione persegue”. Un correttivo ritenuto, dunque, necessario e al passo coi tempi, che guarda non solo alla parità fra donne e uomini, ma anche all’integrazione, vista la presenza sul territorio comunale di una folta e laboriosa comunità straniera.

“Colgo l’occasione – ha concluso De Lellis – per rinnovare gli auguri di buon lavoro alla presidente di Commissione Giuseppina Ilario e alle componenti Maria Esposito, Sara De Acetis, Irene Volpe, Beatrice Pepe e Paola Belfiglio. Sono convinta che il clima di armonia e collaborazione sin qui istaurato, assicuri un percorso condiviso fra assessorato e commissione anche portando avanti tante e belle attività avviate nel precedente mandato come, per esempio, il progetto Donne straordinarie”.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 09 Marzo 2022